La Longobarda si gioca la promozione ai playoff

Chiuso al terzo posto un buon campionato

LONGOBARDA SALERNO 3 - POL. ETRURIA 1

LONGOBARDA SALERNO (4-2-3-1): Valiante; Porpora(79°Riso), Cucciniello, Trotta, Varriale(55°Marsano); Camorani(66°Memoli), Barra(84°Trivigno); Malandrino, Sorrentino(66°Lanaro), Aprea; Fortunato. A disposizione: Longobardi, Pietrofesa. Allenatore: Marigliano.

POL.ETRURIA (4-4-2) : Del Corvo; Cientanni, Arcangeli, Pellegrino, Cavallaro; Contaldo, Lamberti(57°Mazza), Grimaldi, Di Muro(51° Vitale); De Concilis, Amendola. A disposizione: Abdul. Allenatore: Sica.

Arbitro: Raiola di Torre del Greco.

Reti: 14° Aprea (LS), 49° Pellegrino (PE), 52° Sorrentino e 79° Memoli (LS).

Note: 30 spettatori circa.

Angoli: 10 a 1 per la Longobarda Salerno.

La Longobarda Salerno domina in lungo ed in largo senza rischiare praticamente nulla nell'ultima di campionato contro la Polisportiva Etruria. La prima frazione di gioco è di assoluto controllo ma i padroni di casa chiudono con il minimo scarto grazie al sinistro di Aprea che, complice il portiere ospite si insacca portando in vantaggio i biancorossi. Sorrentino, Malandrino e Fortunato potrebbero arrotondare più volte ma sono gli ospiti ad inizio ripresa a trovare il momentaneo pareggio nell'unica occasione in cui superano la metà campo. Mister Marigliano suona la carica e la Longobarda si sveglia immediatamente portandosi sul nuovo vantaggio con Sorrentino su imbeccata di Fortunato. Il match continua a senso unico e la tranquillità la regala Memoli che a dieci minuti dalla fine fulmina Del Corvo con un sinistro di rara bellezza. Ora arriva il bello con la semifinale playoff da disputare tra le mura amiche domenica prossima contro l'Atletico Nuceria.