L’AVVERSARIO: L’ASCOLI di Mister Andrea SOTTIL

Scritto da Gilberto Scalea  | 

La Salernitana reduce dal pareggio interno contro il Vicenza che ha lasciato un po' di amaro in bocca non tanto per il gioco espresso ma per il risultato, visto come si era messa la partita a circa 10 minuti dalla fine (1-0 rete del difensore Aya), si trova di fronte sabato pomeriggio alle 14:00  l’ASCOLI di Andrea SOTTIL.

Il tecnico Torinese (Venaria Reale) è un allenatore giovane che già l’anno scorso ha preso in corsa il Pescara calcio in una situazione disperata e lo ha portato ad una miracolosa salvezza ai play-out contro il Perugia.

Ora quest’anno è subentrato all’esonerato Delio Rossi il 27/12/20 contro la Spal ed ha centrato una grande vittoria. Per poi continuare ad inanellare una serie di risultati positivi aiutato da un mercato di riparazione (Direttore Sportivo Ciro Polito ) fatto alla grande per rianimare e far risalire in classifica ( 18° attualmente ) la squadra Marchigiana del Presidente Massimo Pulcinelli ( presidente e amministratore delegato del gruppo Bricofer).

L’ASCOLI di Mister Sottil, arrivato ad allenare anche quest’anno da subentrato in Serie B, è una squadra da tenere in debita considerazione visto che da quando è sotto le cure del tecnico piemontese ha un ruolino di marcia da Play-off ovvero 3 Vittorie, 3 pareggi e 2 Sconfitte immeritate con Cittadella e Reggiana l’ultima giornata ma ha affrontato tutte squadre complicate come Spal, Brescia,Chievo e Frosinone.

Quest’anno   i bianconeri sicuramente per come si è messo il campionato puntano ad una salvezza come traguardo.  Hanno attualmente 21 punti 17 in meno della Salernitana, occupando il 18° posto in piena zona retrocessione ad un punto dai Play-out occupati dal Cosenza a quota 22 punti e Cremonese a 23.

Analizzando tutte le gare dei marchigiani si schierano quasi sempre (esclusa la partita contro l’Empoli ) con il 4-3-1-2.   Il giocatore con più esperienza in categoria della squadra è sicuramente il neoacquisto trentatreenne Federico Dionisi, tre gol in questa stagione.  In genere fa coppia con il connazionale di Djuric bosniaco Riad Bajicic che, con il nuovo arrivato Simone Simeri e Gabriel Charpentier (infortunato) forma un attacco di tutto rispetto per una tranquilla salvezza.

Poi la squadra bianco-nera con il marocchino naturalizzato tedesco Abdelhamid Sabiri (vicino alla Salernitana) come trequartista e Oliver Kragl nonché Soufiane Bidaoui ha dei giocatori non facili da decifrare e neutralizzare per la Salernitana che abbiamo visto soffre molto questa tipologia di calciatori.

Adrian Stoian e Vittorio Parigini   sono due esterni esperti di categoria superiore che riforniscono bene le punte. Completano il reparto nevralgico l’ex Carpi Dario Saric, il giocatore ex Verona Andrea Danzi e poi il mediano nazionale Liechtenstein Marcel Buchel.

In difesa davanti al portiere Nicola Leali (ex Perugia ) troviamo l’esperto capitano ex Latina Broscoche si schiera o comecentrale di destra o sinistra e che in situazioni disperate fa il centravanti,completano il reparto il giovane della cantera Ascolana Danilo Quaranta , ex capitano della salernitana  Pucino e Tommaso D’Orazio terzino sinistro prelevato dal Cosenza inoltre è da considerare anche l’interessante terzino sinistro Pinna ( Cagliari ).

Non saranno dell’incontro il giovane ed interessante Calligara espulso nell’ultimo incontro perso con la Reggiana calcio e Simone Simeri che deve scontare altre due giornate di squalifica.