Poker Longobarda

Schiantato il Rovella Calcio

LONGOBARDA SALERNO 4 - ROVELLA CALCIO 0

LONGOBARDA SALERNO (4-3-3): Longobardi (82° Minella); Porpora (57° Riso), Cucciniello, Trotta, De Simone (65°Pietrofesa); Barra, Memoli, Camorani(57° Trivigno); Fortunato, Gregori, Sorrentino(51° Grimaldi). A disposizione: Marsano, Santucci, Aprea, Lanaro. Allenatore: Marigliano.

ROVELLA CALCIO(4-4-2) : Lamberti; Citro(76°Arena), Vassallo M., Romano N., Romano A.; Fasulo (71° Vassallo D.), Vassallo C.(76° Fusco), Vassallo F. (46° Vassallo G.), D'Arminio L.; Proietto, Muro(60°Memoli). Allenatore: D'Arminio A..

Arbitro: Palumbo di Nocera Inf.

Reti: 8° Trotta, 16° Fortunato, 53° Gregori, 71° Barra.

Note: 20 spettatori circa.

Ammoniti: Grimaldi e Cucciniello (LS), Romano N. e Romano A. (RC).

Recuperi: 1' pt, 2'st.

Partita comoda doveva essere e partita comoda è stata tra Longobarda Salerno e Rovella Calcio. I padroni di casa non hanno avuto opposizione in un match senza storia fin dai primi minuti, passando subito in vantaggio su corner al bacio di Memoli ed incornata di Trotta alla sua prima rete stagionale. Dopo pochi minuti è già 2 a 0 grazie a Sorrentino, stavolta in versione assistman, che trova con una verticalizzazione nello spazio Fortunato che di sinistro raddoppia. Fioccano le occasioni per la Longobarda ma Gregori non riesce a sbloccarsi; la sua rete arriva solo ad inizio secondo tempo grazie ad una cavalcata di venti metri conclusa con un destro preciso ad incrociare. Girandola di sostituzioni con l'esordio del baby Minella negli ultimi minuti. Il poker giunge a venti minuti dalla fine a conclusione di uno slalom di Fortunato che a limite dell'area subisce fallo, ma l'arbitro applica la regola del vantaggio e Barra con un destro fulmineo rasoterra sigla il suo secondo gol consecutivo chiudendo i giochi. Le reti potrebbero aumentare ma i biancorossi non infieriscono sull'avversario decisamente inferiore.