Lotito disse:"Se vado in A, costretto a regalarla"

Al di là dell'obbligo ed impegno a vendere quando era ancora a capo della compagine sociale, Claudio Lotito, interrogato sulla questione all'esito della gara di campionato tra Salernitana e Spezia (stagione 2018), a domanda sulla multiproprietà, rispose:

"La riforma dell'art.16 bis è sbagliata. Se c'è un rapporto diretto tra le due società non è intelligente da un punto di vista del buon senso.

Se immaginate che Lotito strumentalmente trovi una persona a cui affidare la Salernitana vi sbagliate. Se andiamo in A e non riesco a venderla, la dovrò regalare".

Al netto di tali parole, non essendo cambiata una virgola, anzi risultando essere abrogata la norma sulla multiproprietà, la domanda è d'obbligo: è possibile che il 25 Giugno, data della proroga ultima fissata dalla Figc per la vendita, qualora Enrico Lotito non sia in grado di accelerare o trovare un compratore - per coloro che sostengono la possibilità di cedere in così poco tempo-faccia fede ad una cessione a titolo gratuita nel rispetto delle norme?

Staremo a vedere.