In gondo...la senza fosforo.

Con il reparto avanzato al completo, Ribery potrebbe scivolare in mediana?

 

RiberyOccupata l'ultima casella con l'acquisto, posticipato nel tempo, di Cedric Gondo, sono molti gli interrogativi della chiusura di questa lunga e contraddittoria campagna trasferimenti estiva della Salernitana in formato Trust

Già, perchè al di là del valore del singolo calciatore- Gondo essendo debuttante va a colmare un reparto che non necessitava di interventi, -ci si chiede il perchè, con la mancanza di fosforo evidente, ci si sia fossilizzati sulle volontà risapute del tecnico senza provare comunque a colmare una lacuna evidente in mezzo al campo.

La Salernitana risulta essere un organico diviso, in modo non omogeneo in tre tronconi: una difesa inadatta al gioco di Castori per mancanza di esterni capaci di scalare in difesa ed effettuare le diagonali, nonchè di creare la superiorità numerica sulle corsie laterali per andare al cross in favore delle punte.

Ed in particolare, mancando di un regista difensivo, la Salernitana paga l'assenza di qualità della mediana non solo nel centrale ma nelle mezzali, incapaci, per caratteristiche, di inserirsi negli spazi: tali caratteristiche, a discapito di un gioco sparagnino, invero, hanno fatto la differenza nella scorsa stagione in serie B.

Basti pensare che gli uomini subentranti, tra cui Cicerelli piuttosto che kiyine e A. Anderson, insieme all'esplosione proprio di Gondo, favorirono da Marzo in poi quella rincorsa al secondo posto avviata con la vittoria in rimonta nella gara interna con il Venezia.

E se in B, Castori con una difesa bunker, necessitò degli uomini di qualità per andare a rete, figuriamoci in A dove non basta correre, non basta chiudersi in difesa, ma urge un gioco, un'idea, da praticare sempre e comunque al di là dei limiti individiuali.

L'anticalcio prodotto in tre partite, seppur con coefficiente di difficoltà differente, ha mostrato una squadra incapace di proporre trame di gioco, che corre male, che si scolla appena il crollo fisico dovuto all'innalzamento delle barricate, la fa da padrone.

Gondo va a rinforzare il reparto che meno aveva bisogno di innesti: sia chiaro, l'ingaggio di Viola, bocciato per la millionesima volta dal credo castoriano, non avrebbe risolto tutti i problemi, ma avrebbe dato un senso ad un centrocampo di interdittori.

Invero all'appello mancherebbero esterni in grado di interpretare il 3-5-2, un difensore centrale di esperienza ed un portiere che sappia cosa significhi uscire nella propria metà campo.

Ma al di là dell'ossimoro tecnico volto nel colmare con un attaccante l'unica casella a disposizione nella lista over, ci si chiede perchè la Salernitana dopo una fase iperattiva con l'arrivo di Simy e Bonazzoli, si sia fermata, per poi ingaggiare due difensori nel medesimo ruolo il 31 Agosto senza soffermarsi sui buchi presenti negli altri reparti.

Ed ancora, perchè al netto di tali lacune si è perseverato nell'ingaggiare Ribery senza avere un minimo di costruzione di gioco dal basso, scavalcando con lanci inutili dalle retrovie, il centrocampo.

Perchè al netto delle difficoltà dovute al trust, si è costruita la squadra in base a tre blocchi distinti per qualità e identità, difficilmente amalgamabile: possibile che tale campagna impropria sia imputabile solo alle volontà del tecnico

E se la risposta a tale interrogativo è positiva, perchè il generale Marchetti chiede ancora al tecnico marchigiano di derogare da se stesso, senza assumere provvedimenti.

Con tali deficienze di organico, chi sarà in grado di accettare l'incarico al cospetto di una squadra che non sa ancora come giungerà, sul campo e non solo, alla deadline del 31 Dicembre?

Sarebbe servita in questa campagna acquisti lucidità e coerenza, ancor di più, per favorire l'avvicinarsi di eventuali acquirenti al trustee.

Ed invece il credo tattico obsoleto, quanto meno per la serie A, del tecnico di Tolentino, se davvero rispettato in toto dall'area tecnica, ha portato ad un disastro difficilmente colmabile con l'aggravio dell'assenza di una società alle spalle.

"Siamo bravi", disse il generale Marchetti: forse un pò più di umiltà nella costruzione della squadra non avrebbe fatto male.

Perchè la serie A con una squadra allestita già in B non certo per raggiungere l'obiettivo di poi raggiunto, per il lavoro di Castori ma anche grazie a contingenze favorevoli, ha inebriato, non i tifosi, ma cosa grave l'area tecnica.

Ed ora? Cosa potrà fare Castori? Quali  potrebbero essere gli accorgimenti tattici volti a cambiare registro come chiesto dal generale?

In assenza di alternative sulla corsia laterale che consentano di passare a 4 in difesa, forse l'arretramento di Ribery in mediana, con l'arrivo di Gondo, potrebbe essere la panacea di tutti i mali, l'esperimento da porre in essere per provare ad accendere la luce in fase di possesso palla, affinchè quest'ulimo on diventi una chimera come, in codeste condizioni, le possibilità di salvezza della Salernitana.

Ribery per dare un pò di fosforo in un deserto di idee? Chissà....