Davide Nicola: "Abbiamo piacevoli problemi di abbondanza; la parola d'ordine è intensità"

Scritto da Antonio Scafuri  | 

Mister Davide Nicola ha incontrato in conferenza stampa i giornalisti al centro sportivo Mary Rosy, alla vigilia del match contro la Cremonese:

"Si hanno dei piacevoli problemi di abbondanza perchè finalmente si svuota l'infermeria. Tutti i giocatori della rosa devono farsi trovare pronti e anche quelli subentrati a gara in corsostanno dando belle risposte. Mi aspetto segnali in campo che derivano sul lavoro che facciamo durante la settimana e sulla giusta interpretazione della gara; ma i giocatori devono dare prima di tutto segnali a loro stessi per avere sempre l’ambizione di essere comptetitivi, di migliorare sempre e tutti si allenano duramente per giocare sempre dall inizio. In tre partite a settimana è importante fare delle rotazioni in cui ognuno viene chiamato sempre in causa per fare rifiatare gli altri compagni. Credo che in questo momento gli attaccanti siano particolarmente motivati e in grado di dare il massimo nei minuti in cui sono impiegati, sono tutti utili e possono fare la differenza nel corso della gara. I calciatori devono essere competitivi con se stessi per migliorare, si allenano duramente e tutti vorrebbero giocare sempre dall’inizio ma i cambi sono importanti per tenere delle rotazioni ampie. Il nostro obiettivo è portare al massimo l espressione calcistica di ogni singolo giocatore. 

La parola d'ordine è l'intensità; essa si applica ad ogni concetto ma si allena sopratutto con l'aspetto mentale, quindi non rispiarmarsi mai, non trincerarsi dietro scuse nel non fare determinate cose al tuo massimo, per poi sapere tradurre questo aspetto mentale con ciò che si fa in campo: Fare le cose con intensità è un modo di essere, nel calcio cosi come nella vita.

La Cremonese meriterebbe una classifica diversa, dando fastidio a molti avversari. Mi aspetto una gara difficile contro una squadra che ha idee ed organizzazione. Hanno un modo di stare in campo preciso, attaccano gli spazi con ottimo dinamismo e hanno sempre dimostrato convinzione nel gioco che propongono. Dobbiamo fare la nostra partita cercando di produrre gioco con ordine e aggressività. Dovremo essere pratici e abili cercando di esprimere il nostro gioco, non devono cambiare umiltà e ambizione. Non siamo nella condizione di poter sottovalutare la partita, sappiamo benissimo che ogni gara nasconde delle insidie. Dobbiamo mantenere l’equilibrio per crescere ancora. Abbiamo lavorato tutta la settimana per affrontare al meglio la prossima gara. Mi aspetto segnali dal lavoro che facciamo in campo e sull’interpretazione delle partite. Vogliamo ottenere il massimo come espressione di noi stessi e punti conquistati. Dobbiamo avere la mentalità di poter fare punti contro chiunque perché questo modo di pensare accresce l’ambizione della squadra. L’entusiasmo della nostra gente è motivo di grande soddisfazione.

Mi dispiace per Gyomber, un calciatore che riteniamo importante, gioca ogni partita come se fosse l'ultima, dando tutto in campo ma sono sicuro che in breve tempo recupererà dal suo infortunio."