Salernitana, Nicola: "Abbiamo fatto passi in avanti. Mi dispiace per il pareggio finale"

Scritto da Ettore Aulisio  | 

Al termine della gara contro la Cremonese, pareggiata con il risultato di 2-2, l'allenatore della Salernitana, Davide Nicola, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa.

"Non ho avuto modo di informarmi, voglio capire meglio con lo staff medico cosa gli è successo. L'importante è che non ci sia nulla di particolarmente serio. Non abbiamo sottovalutato la partita, come dico sempre ci sono anche gli avversari e per loro dobbiamo portare un rispetto incredibile. Oggi i ragazzi hanno avuto uno step migliorativo, infatti abbiamo prodotto un punto e abbiamo cercato subito di mettere la partita sui binari giusti e si è visto con il gol di Piatek. Mi dispiace, ci eravamo quasi riusciti. A me non interessa parlare di episodi, mi conoscete, dunque sul rigore non voglio commentare nulla. Abbiamo perso Daniliuc ieri sera e questo ha trasformato un po' l'assetto della difesa e della squadra. Non fa niente, vuol dire che giocheranno altri giocatori e troveremo un'altra sintonia".

"Fisicamente Lovato è prontissimo per giocare una gara a certi livelli e certi ritmi. Se non si inizia a farli giocare, questi non recupereranno mai la condizione. Dopo i suoi errori non l'ho tolto perché voglio dare fiducia ai miei calciatori, tolte quelle situazioni lui stava facendo la sua partita. Bohinen ha bisogno di tempo, anche a livello psicologico deve essere integrato nuovamente".

"Io sono felice che i ragazzi abbiano portato via dei punti, naturalmente volevo portarne via tre e ci dispiace. Le seconde palle in realtà no, era la nostra caratteristica dell'anno scorso, adesso abbiamo un'ossatura diversa. Tutto si deve guadagnare, sempre, e noi ci siamo guadagnati un punto. Ho sostituito i calciatori che andavano sostituiti in quel momento. Avevo bisogno di freschezza a centrocampo, sono contento anche come sono entrati Bonazzoli e Botheim".

"Io non devo dare scosse all'ambiente, anzi, è l'ambiente che ci dà la scossa. Siamo andati a salutare i nostri tifosi come sempre. Vedete che noi abbiamo fatto un passo in avanti, noi siamo sereni e vogliamo essere equilibrati. Ho voluto ringraziare i miei tifosi, semplicemente, anche perché oggi non era una splendida giornata dal punto di vista del meteo. Si meritano una squadra che non molla e lotta su ogni palla, questo deve avvertire la gente".

"In questo momento la regola è molto a vantaggio di chi calcia il rigore, che già di suo è un grande vantaggio. La regola paradossalmente premia proprio chi ha il vantaggio di usufruirne. Ripeto, queste sono cose che non mi competono e non voglio giudicare l'operato degli arbitri. Abbiamo parato due calci di rigore, siamo stati bravi ad aggredire la partita immediatamente e poi abbiamo trovato i valori della Cremonese, che è una squadra con dei valori e nei punti chiave non è riuscita ad esprimere quei valori con continuità. Abbiamo una partita difficile che ci attende, lavoreremo".