Domani pomeriggio il sorteggio a Milano per la SALERNITANA che scoprirà il proprio cammino di Serie A 2021/2022

Scritto da Gilberto Scalea  | 

Domani 14/07/2021  la Salernitana conoscerà il proprio cammino nel campionato di Serie A che prenderà il via tra poco più di un mese, nel weekend del 21-22 agosto, per terminare il 22 maggio 2022. Domani pomeriggio, infatti, è in programma il sorteggio del calendario 2021/22: appuntamento alle 18:30 con diretta streaming da Milano sui canali Dazn e della Lega A per scoprire in che ordine il supercomputer deciderà le avversarie della Salernitana che  il gruppo di Castori dovrà fronteggiare di volta in volta. L'evento sarà  Marco Cattaneo e Giorgia Rossi, due nuovi “acquisti” di Dazn per la prossima stagione.

Il calendario del prossimo torneo, come è noto, presenterà una novità assoluta per l’Italia: sarà asimmetrico.      In sostanza, addio nel girone di ritorno alla fotocopia delle partite dell’andata a campi invertiti. Il calendario del ritorno seguirà un ordine diverso di partite sia per la singola squadra, sia per la giornata. A titolo esemplificativo: se la prima di campionato fosse Inter-Salernitana e contemporaneamente si giocasse un Roma-Bologna, alla prima di ritorno potrebbe esserci tranquillamente un Salernitana-Udinese e un Cagliari-Roma. Unico paletto: una partita d’andata non potrà avere il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri otto incontri. Dunque, sempre per fare un esempio, l’ultima partita d’andata non potrà essere ripetuta a campi invertiti prima della nona di ritorno. Ci saranno dei criteri particolari, come l’alternanza di incontri casalinghi tra Napoli e Salernitana.

Anche nel campionato 2021/22 la Serie A sarà strutturata così: tre partite al sabato (ore 15, ore 18, ore 20:45), sei alla domenica (il lunch match delle 12:30, poi tre gare in contemporanea alle 15, una alle 18 e un’altra alle 20:45) ed infine il posticipo del lunedì delle 20:45 a chiudere il turno. Tutto ciò per quanto riguarda gli orari standard, che in taluni casi potrebbero essere stravolti in occasione delle giornate che precederanno gli impegni nelle coppe europee delle squadre italiane.

Sono state resi noti i weekend di sosta che saranno sette. Ci si fermerà il 5 settembre, il 10 ottobre, il 14 novembre, il 30 gennaio e il 27 marzo per gli impegni delle Nazionali, mentre nei fine settimana del 26 dicembre e del 2 gennaio ci sarà la sosta in occasione delle festività Natalizie. In sostanza, si giocherà l’ultima partita il 22 dicembre (infrasettimanale) prima di rientrare in campo tutti all’Epifania, altro infrasettimanale. Gli altri turni infrasettimanali sono previsti il 22 settembre, il 27 ottobre e l’1 dicembre.

Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e in trasferta si tiene conto dei seguenti criteri:

a) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone;

b) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta;

c) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società:

CESENA – SPEZIA*

EMPOLI – FIORENTINA

GENOA – SAMPDORIA

INTER – MILAN

JUVENTUS – TORINO

LAZIO – ROMA

NAPOLI – SALERNITANA

SPAL – VENEZIA*

* nei casi di Spezia e Venezia l’alternanza sarà temporanea. Si stima che lo Spezia potrebbe rientrare nel proprio impianto già da settembre 2021, mentre per il Venezia le tempistiche potrebbero essere più lunghe e al momento non calendarizzabili.

d) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza.

2. Nella costruzione degli abbinamenti delle Società al fine di determinare i singoli incontri si sono seguiti i seguenti criteri:

a) nei quattro turni infrasettimanali feriali (5ª, 10ª, 15ª e 19ª giornata di andata) le gare tra Atalanta, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Roma non sono possibili, così come i derby di Genova, Milano, Roma, Torino e quelli toscano e campano;

b) tutti i derby non possono essere programmati alla prima e all’ultima giornata e comunque devono svolgersi in giornate differenti;

c) salvo quanto indicato al punto a) che precede, tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata;

d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita alla stessa giornata, con lo stesso ordine casa/trasferta) rispetto al Calendario 2020/2021;

e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2019/2020 o 2020/2021;

f) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei Campionati 2019/2020 o 2020/2021;

g) le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Atalanta, Inter, Juventus, Milan) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Lazio e Napoli) e le Società partecipanti alla UEFA Conference League (Roma) nelle giornate successive ad un turno di UEFA Europa League/UEFA Conference League (4ª,7ª,9ª,12ª,14ª e 17ª giornate di andata e 7ª,8ª,10ª,11ª,13ª,14ª,16ª e 17ª giornate di ritorno).

Principali segnalazioni delle Società, della F.I.G.C., dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno:

– EMPOLI/FIORENTINA – necessità di alternanza per migliore gestione ordine pubblico;

– INTER e MILAN: fuori casa la 7ª giornata di andata per concomitanza Semifinali UEFA Nations League;

– JUVENTUS: fuori casa la 7ª giornata di andata per concomitanza Semifinali UEFA Nations League e fuori casa la 19ª di ritorno (UEFA Champions League Femminile);

– NAPOLI/SALERNITANA: richiesta di alternanza per migliore gestione ordine pubblico.

TUA!