Nicola: "Abbiamo disputato una grande partita. Troppi punti persi per nostri demeriti"

Scritto da Ettore Aulisio  | 

La Salernitana ha perso all'Olimpico contro la Roma. Gara inizialmente sui binari giusti per i granata, che trovano il vantaggio con Radovanovic, autore di uno splendido gol direttamente su calcio di punizione.  Il vantaggio ospite mantiene fino all'ottantesimo minuto prima che la Roma ribalti la partita nel giro di pochi minuti. Carles Perez prima e Smalling poi chiudono i giochi. I tre punti terminano ai giallorossi.

Al termine della gara l'allenatore della Salernitana, Davide Nicola, ha rilasciato queste dichiarazioni:

"La sconfitta fa male, ma oggi siamo stati estremamente pratici. I ragazzi hanno fatto una partita straordinaria. L’unico rammarico è non aver chiuso la partita. Le qualità non sono solo tecniche, ma anche di ferocia e in quelle difettiamo ancora un po’. Oggi è stata la prima partita in cui ho avvertito il desiderio da parte di tutti di imporsi anche nel risultato. Siamo consapevoli che c’è da cominciare a vincere, ma questo è di sicuro lo spirito giusto”.

Infine, l'allenatore esprime il suo rammarico per i punti persi dall'inizio della sua avventura a Salerno, ma resta comunque determinato per gli sviluppi futuri: "Dobbiamo ripartire dalla prestazione di oggi, praticamente perfetta sotto tutti i punti i vista. Finora non c’è stato alcun avversario che ci ha surclassato, perdendo più per nostri demeriti che per meriti altrui. Oggi ci siamo detti che vogliamo cominciare a fare risultati e pensiamo di poterli fare, a prescindere dal calendario".