Salernitana, Nicola in conferenza stampa: "Dobbiamo completare la rosa, al momento non siamo totalmente competitivi"

Scritto da Ettore Aulisio  | 

Al termine del triangolare, l'allenatore della Salernitana, Davide Nicola, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa. Ecco le sue parole:

"Il triangolare è nato per una causa molto piacevole, personalmente sono stato conteto di potervi partecipare con la mia squadra. Abbiamo fatto una preparazione durata un mese e mezzo, abbiamo affrontato qualche giorno fa una squadra molto dura e abbiamo cambiato clima, dunque, non è semplice. Non abbiamo un centrocampo completo, ci manca in questo caso Mazzocchi e non è un problema, ma bisogna capire che tra qualche giorno iniziano già gli impegni ufficiali come la Coppa Italia e successivamente il campionato".

"Bradaric mi piace molto, in lui ho trovato grandi abilità tecniche e di corsa, ora ne avrà per circa 10 giorni e conto di riaverlo subito. Ho inserito subito Bonazzoli, non ha fatto la preparazione con noi ma è importante fargli assaggiare subito il campo in modo che entri nei meccanismi e inizi a conoscere i compagni di reparto, che sono differenti rispetto alla scorsa annata. Un grande acquisto come Lovato ha subito un grave infortunio, dobbiamo intervenire sul centrocampo e prendere l'attaccante. Non siate preoccupati, questo lo sanno tutti".

"Mazzocchi è una di quelle situazioni che verrà presto risolta, ora devo capire, almeno per la prossima settimana, se va tutto bene o se non va, questo è chiaro. Io sono qui per creare qualcosa di interessante, io sono contento e felice del lavoro che stiamo svolgendo. Kristoffersen ha caratteristiche particolari, ha fatto il suo primo gol all'Arechi. Valuteremo, valutermo quando avremo una rosa più completa".

"Molti calciatori sono di rientro da società di Serie B e Serie C, il nostro compito è di valorizzare quello che abbiamo, dobbiamo saperli valorizzare. Non ci dimentichiamo che gli acquisti hanno caratteristiche e parametri perfetti per la Salernitana, alcuni di loro devono completare una preparazione che li renda adeguati perché altrimenti andremmo a rovinare il loro andamento. In questo momento bisogna essere coscienti, al più presto dobbiamo completare la rosa perché arrivano i primi impegni ufficiali".

"Io guardo i miei calciatori, dico loro quello che penso. Le domande di mercato dovete farle al mio direttore, io con loro ho un confronto continuo e spero di non arrivare a completare la squadre il 31 agosto, siccome in quella data saranno arrivati già svariati impegni. Sono consapevole che non sarà facile, ora non siamo totalmente competitivi".