Iervolino: "I giocatori credono nell'impresa, Nicola e Sabatini due generali"

Il presidente granata: "Mi auguro di creare sinergie con il Napoli e costruire un ponte tra le due città"

Scritto da Ettore Aulisio  | 

Un sogno e un traguardo che sembra vicino, ma per riprendere le parole postate sui propri canali ufficiali da mister Nicola: "Il cammino è ancora lungo". Sì, perchè tra la salvezza e la Salernitana ci sono ancora tre giornate, tra queste, invece, possiamo trovare in programma una gara che vale, forse, un'intera stagione: quella contro il Cagliari di Joao Pedro e compagni. 

E' Danilo Iervolino, presidente della Salernitana, a rilasciare delle dichiarazioni ai microfoni di Radio MattinaLive sul momento che sta vivendo la squadra granata: “Stiamo vivendo questi giorni con una naturale e sana tensione: i giocatori sono concentrati e credono nell’impresa. Nicola e Sabatini sono come due generali indomiti prima della battaglia, sono pronti alla conquista e credono fermamente nel grande risultato. Poi ci sono i nostri fantastici tifosi, la nostra gioia ed il nostro vanto. Ce la metteremo tutta fino in fondo, consci che domenica è la partita decisiva”. 

Sul Napoli: “I napoletani che simpatizzano per la Salernitana? Mi auguro si creino sinergie anche con il Napoli: con il presidente De Laurentiis ci siamo già impegnati nella costruzione di un ponte tra le due città e le due tifoserie e mi auguro si possa realizzare davvero”.

Sull'anima della Salernitana: “In questi mesi abbiamo cercato di costruire un vero spirito di squadra. Ci sono tanti progetti in corso, da quello sulle performance all’individuazione delle aree per i centri sportivi. Puntiamo ad un rifacimento straordinario dello stadio e al coinvolgimento della tifoseria anche attraverso il Metaverso. A breve - ha concluso Iervolino - lanceremo le selezioni per la creazione di una primavera made in Sud, composta da giovani locali, per dare ai ragazzi e alle loro famiglie tranquillità e prospettive”.