Pagelle Salernitana: bene Dia, Fazio e Lassana. Gyomber cresce, male Vilhena

Scritto da Pasquale Iuzzolino  | 

Sepe 6,5: parte bene, con prestazioni superbe con Roma ed Udinese, cala per poi riprendersi. Portiere affidabile, da migliorare un po' sulle uscite

Fazio 7,5: la difesa senza lui fa purtroppo acqua. Un gol ed un rosso per l'argentino finora 

Gyomber 7: criticato spesso e volentieri, l'ex Perugia ha conquistato il posto a suon di prestazioni convincenti. Infortunato, speriamo di ritrovarlo già col Milan

Bronn 6: tutto sommato sufficiente finora il tunisino, peccato per le ultime uscite deludenti

Pirola 5,5: apparso talvolta spaesato l'ex Monza è un giovane di prospettiva, un motivo per aspettarlo

Lovato sv: onestamente ci sembra poco la gara con il Sassuolo e quella con la Cremonese per giudicarlo, in attesa di tempi migliori

Daniliuc 6: dotato di grande forza fisica, Daniliuc ha alternato buone prestazioni con altre un po' grigie, tuttavia il centrale dà fiducia

Mazzocchi 7,5: più volte utilizzato fuori ruolo, l'ex Venezia ha realizzato 2 marcature che gli hanno permesso di entrare tra i convocati di Roberto Mancini. Quasi sempre uno dei migliori, forza Pako 

Bradaric 6: un voto di incoraggiamento per il croato, che ha trovato la condizione dal match con lo Spezia di metà ottobre

Vilhena 5: un gol subito in casa con la Samp, poi il buio: fuori ruolo, spaesato e lo spettro della cessione a gennaio

Lassana Coulibaly 7: polmone del centrocampo granata, ha anche trovato il primo gol con la maglia della Salernitana

Bohinen SV: tornato ad ottobre, il figlio di Lars Bohinen ha accumulato minutaggio senza incidere più di tanto

Maggiore 5,5: prove incolore le sue, si spera in un 2023 da protagonista

Radovanovic 6: accusato da molti di essere lento e macchinoso, l'ex Genoa agisce come fulcro tra difesa e centrocampo, talvolta indispensabile alle volte di meno 

Kastanos SV: poco per giudicare il cipriota 

Valencia sv 

Sambia SV 

Candreva 6,5: il suo innesto sicuramente ha portato qualità al servizio di Davide Nicola, specie da mezz'ala l'ex Samp si rivela essere molto utile per la Salernitana. Un gol, alla Lazio, finora

Capezzi sv 

Bonazzoli 5: tutt'altro giocatore rispetto all'anno scorso l'ex Sampdoria, che non è l'unica scelta in attacco. Dovrà lottare e vincere la concorrenza dei colleghi per acquisire più minutaggio

Botheim 6: per quanto ha giocato, il grande amico di Haaland ha lasciato intravedere qualità, specie con Dia affianco. Un gol ed un assist per il norvegese

Piatek 6,5: anche quando non disputa una partita entusiasmante, in area di rigore è un rapace d'area 

Dia 7,5: goleador e calciatore imprescindibile per la Salernitana. Vera e propria macchina da gol