SALERNITANA, ORA O MAI PIU'

I Granata chiamati a vincere dopo il pareggio casalingo con lo Spezia

Scritto da Alessio Esposito  | 

Domenica alle ore 15:00 allo stadio Luigi Ferraris di Genova andrà in scena quello che sarà un vero e proprio spareggio salvezza tra Genoa e Salernitana. I Granata, infatti, vincendo salirebbero a quota 14 punti agganciando proprio il Grifone al penultimo posto, in attesa che la Giustizia Sportiva si esprima sulla possibile disputa dei match contro Udinese e Venezia.

In casa Genoa da registrare l'assenza del difensore Bani, out per infortunio nella gara contro la Roma, e del suo compagno di reparto Ostigard, espulso nella medesima partita. Rientro in gruppo per il centrocampista Rovella e per capitan Criscito, mentre il portiere Sirigu è in dubbio per una botta presa in allenamento.

Su sponda Granata arrivano notizie positive, in quanto l'ultimo calciatore che era rimasto positivo al Covid-19 si è negativizzato. Rientro in gruppo per Bonazzoli dopo la tribuna nel Monday Night con lo Spezia, mentre rimangono out M.Coulibaly, Ruggeri e Schiavone. Partita speciale per gli ex Radovanovic (fresco di rescissione proprio col Genoa) e per il fantasista argentino Diego Perotti.

La posizione del tecnico Stefano Colantuono è in dubbio e anche un pareggio potrebbe non bastare per salvare la sua panchina, perciò la Salernitana è chiamata ad ottenere i 3 punti per continuare ad alimentare in modo concreto il sogno salvezza. La torcida Granata ha risposto come sempre presente: sono stati infatti polverizzati in poche ore i 1.033 biglietti messi a disposizione per il settore Ospiti. Il Presidente Iervolino e il DS Sabatini hanno messo a disposizione di Colantuono tutte le risorse possibili per compiere quello che sarebbe un vero e proprio miracolo sportivo, ma il tempo stringe e la Salernitana non può più permettersi passi falsi, a partire dalla partita di Domenica che ha già il sapore di una finale.