Comunicato Curva Sud Siberiano - CCSC

Scritto da Pasquale Iuzzolino  | 

📢Comunicato Curva Sud Siberiano

Le trasferte, quelle vere, sentite, palpitanti, vissute come uno stato mentale di difesa della propria città e del proprio “status” di ultras.
Nel mondo del politicamente corretto e dell’apparire piuttosto che dell’essere, una espressione del genere non è concepita nel modo appropriato: ANDATE A FARE IN CULO.
Noi non siamo né corretti, né, tantomeno, tolleranti o stupidi.
A Roma l’ennesima vigliaccata di un mondo calcio ormai alla deriva, vittima di sé stesso, della propria falsità e di gente INCAPACE che è chiamata a gestire una cosa più grande di sé.
Persone vergognose che non sanno gestire un ordine pubblico o una partita di calcio.
“Partita a rischio”???!!!!???? E"certo, altrimenti il vostro stipendio come lo giustificate? Solo con le partite tra scapoli e ammogliati? O quegli incontri dove state beatamente a far bella mostra di voi stessi e della vostra triste presenza ingombrante?
500 biglietti in un settore che ne può contenere dieci volte in più è una offesa ad una tifoseria, ad una intera città e alla nostra intelligenza.
NON CI PIEGHEREMO a questi ricatti e a queste decisioni sciocche e senza alcun senso.
SE QUESTO DEVE ESSERE ABBIATE LE PALLE (SI QUELLE CHE NON AVETE MAI MOSTRATO DI AVERE) DI VIETARE LA TRASFERTA PER MANIFESTA INCAPACITA’ GESTIONALE.
500 biglietti significa fare una lotteria tra chi deve partire e chi deve rimanere a casa e noi questa cosa non la faremo mai.
NOI NON CI SAREMO E CHIEDIAMO A TUTTA LA TIFOSERIA SALERNITANA DI FARE ALTRETTANTO.
QUEL SETTORE DEVE RIMANERE VUOTO E DEVE RAPPRESENTARE LA VERGOGNA DI UNA DECISIONE PRESA SENZA ALCUN SENSO LOGICO.

SIA CHIARA UNA COSA:CHI NON SI ATTIENE A QUANTO SCRITTO,SARÀ CONSIDERATO CONTROCORRENTE E NOSTRO NEMICO.

CURVA SUD SIBERIANO