Verso Fiorentina-Salernitana, tutto quello che c'è da sapere sulla sfida del Franchi

Scritto da Ettore Aulisio  | 

Dopo l'attenzione giustificata nei confronti della questione societaria, la Salernitana torna a far parlare di calcio giocato. Domani, alle ore 15, è in programma la sfida allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, dove la bersagliera affronterà la Fiorentina di Vincenzo Italiano, una delle squadre più in forma del campionato. 

Le due compagini si sono incontrate, in tutto, quattro volte in Serie A, con i viola vincenti in due match, i granata in uno ed un pareggio completa il quadro dei precedenti. L'ultimo confronto tra le due coincide con l'unico pari, maturato con il risultato di 1-1 nel febbraio del 1999. Complessivamente, Fiorentina e Salernitana si sono incrociate in dieci occasioni tra Serie A, Serie B e Coppa Italia: il parziale è favorevole ai toscani che vantano sei vittorie a fronte delle due uniche vittorie campane, chiudono il quadro due pareggi.

Come preannunciato, domani la Salernitana affronterà una delle squadre più in forma di queste prime sedici giornate di campionato. Nel caso di vittoria, la Fiorentina raggiungerebbe quota di almeno trenta punti nelle prime diciassette giornate del torneo, non accade dal 2015/2016 quando in quell'occasione ne raccolse trentacinque. Inoltre, è terreno di conquista lo Stadio Franchi, trasformato dalla squadra viola in un campo che produce punti. Nelle ultime quattro giornate disputate in casa, la Fiorentina ha vinto in tutte e quattro le occasioni, segnando almeno tre reti.

Occhio ai tre calciatori chiave: Dusan Vlahovic, Nicolàs Gonzalez e Giacomo Bonaventura. L'attaccante serbo della Fiorentina è andato a segno in tutte le ultime quattro uscite dei toscani in Serie A, raggiungendo le trenta reti nell'anno 2021: negli ultimi sessanta campionati, sono riusciti a fare meglio solo Cristiano Ronaldo con la maglia della Juventus e Luca Toni, con quelle di Fiorentina e Palermo. Nicolàs Gonzalez si sta rivelando determinante nei passaggi chiave ai propri compagni, attualmente il calciatore viola ha fornito tre assist in questa prima parte di campionato. Gli assist sono stati destinati a tutti calciatori diversi, ovvero Sottil, Vlahovic e Maleh. Da tenere a bada. Giacomo Bonaventura è il faro del centrocampo della Fiorentina, l'ex Milan in questa fase del torneo si sta rivelando determinante per le sorti della propria squadra, attenzione alle sue incursioni e ai suoi inserimenti alle spalle della difesa.

È il momento di sottolineare le presenze di due ex sul terreno di gioco, stiamo parlando di Pietro Terracciano e Franck Ribery. Il portiere viola, appunto ex Salernitana, ha giocato due stagioni tra le mura di Salerno, collezionando cinquantaquattro presenze in totale. Franck Ribery è approdato in Italia, per la prima volta, a Firenze. L'asso francese ha disputato cinquanta gare e realizzato cinque reti con la maglia della Fiorentina in Serie A. 

La gara lascia spazio ad altre statistiche, questa volta tutte favorevoli agli attaccanti della Salernitana. Federico Bonazzoli ha messo a segno il primo gol della sua carriera in Serie A proprio contro la Fiorentina. La rete di Bonazzoli fu siglata allo Stadio Artemio Franchi, nella stagione 2019, in un Fiorentina-Sampdoria. Infine, Nwanko Simy ha già timbrato un sigillo contro la Fiorentina. Il nigeriano trovò la via dell gol, il gennaio scorso, in un Fiorentina-Crotone.