Bogdan sale in cielo e spezza l'equilibrio dell'Arechi: la Salernitana supera il Cittadella e resta capolista in solitaria

Scritto da Antonio Calenda  | 

Sostanziale equilibrio, pochissime occasioni e match tutt'altro che divertente. Si può riassumere in questo modo il primo tempo dello stadio Arechi tra Salernitana e Cittadella. La tattica che sovrasta la tecnica, l'equilibrio che la fa da padrone e un punteggio che rispecchia l'importanza della partita. Perché il profumo dell'alta quota è forte e l'obiettivo su entrambi i fronti è non cascare.

Il canovaccio della gara, anche ad inizio ripresa, non cambia. Tanta fisicità, lotta in mediana e pochi varchi da una parte e dall'altra. I veneti conquistano subito un calcio di punizione sulla trequarti che non viene sfruttato. Al 55' Di Tacchio controlla una respinta corta della difesa ospite e conclude dai venticinque metri, pallone abbondantemente fuori. Fioccano le ammonizioni sul rettangolo verde di via Allende, cartellini che evidenziano i diversi duelli.

Il Cavalluccio, che non trova spunti nell'area avversaria, ci prova con Anderson dalla distanza: pallone largo. La chance clou è per gli uomini di Venturato al 68'. Da un calcio d'angolo, Gargiulo si coordina e calcia; Belec - in due tempi - disinnesca la violenta traiettoria e salva il risultato. L'ingresso di Cicerelli offre maggiore vivacità alla manovra della Bersagliera, tuttavia gli errori di misura negli ultimi passaggi non consentono di impensierire Maniero.

All'86', su un corner guadagnato da Casasola, Bogdan stacca su traversone di Cicerelli e manda la sfera all'angolino per l'1-0. Il triplice fischio sancisce la vittoria della Salernitana. Tre punti pesanti, preziosi e di grande importanza per il prosieguo: i granata restano in vetta alla graduatoria staccando ancora le pretendenti.

Il tabellino del match:

Salernitana (3-5-2): Belec; Bogdan, Gyomber, Mantovani (78' Aya); Kupisz, Di Tacchio, Dziczek (78' Capezzi), Anderson (70' Cicerelli), Casasola; Tutino (89' Giannetti), Djuric (89' Gondo). A disp. Adamonis, Iannoni, Barone, Antonucci, Baraye. All. Castori

Cittadella (4-3-1-2): Maniero; Cassandro, Perticone, Adorni, Benedetti; Proia (81' Awua), Pavan, Gargiulo; D’Urso (64' Branca); Ogunseye (81' Cissé), Tsadjout. A disp. Kastrati, Iori, Camigliano, Tavernelli, Frare, Donnarumma, Ghiringhelli, Mastrantonio. All. Venturato

Arbitro: Prontera di Bologna

Marcatori: Bogdan (S)

Ammoniti: Perticone (C), Adamonis (S) dalla panchina, Adorni (C), Gyomber (S), Tsadjout (C), Pavan (C), Gargiulo (C), Bogdan (S)