Salernitana - Bigon, non c'è accordo. Si valutano profili diversi

Scritto da Alessio Esposito  | 

Niente da fare, almeno per il momento. L'incontro avvenuto ieri pomeriggio a Roma tra il Presidente Iervolino e Riccardo Bigon, ex DS di Napoli, Verona e Bologna, non ha prodotto i risultati desiderati. Dopo la proposta ufficiale recapitata al dirigente veneto lo scorso 3 Giugno da parte di Iervolino, ieri pomeriggio le parti si sono incontrate nella Capitale nella speranza di chiudere definitivamente l'accordo. Bigon, che aveva messo in stand-by la proposta ricevuta in precedenza dal Parma dopo la chiamata di Iervolino, dopo un lungo colloquio col Presidente e i suoi collaboratori ha deciso di declinare l'offerta, in maniera probabilmente definitiva. Le alternative sul piatto di Iervolino sono molteplici: da Sogliano a Mirabelli, l'ultimo nome circolato in queste ore porta a Stefano Marchetti, DS del Cittadella, dove ha creato un vero e proprio modello che ha portato i veneti a stabilizzarsi regolarmente in cadetteria, sfiorando anche la Serie A nel 2019 nella finale play-off persa contro il Verona. Non si escludono anche altre alternative: un nome a sorpresa, un profilo giovane e di carisma. In ogni caso, l'intenzione della società è quella di sciogliere le riserve al massimo per l'inizio della prossima settimana, per dar modo al nuovo DS di iniziare ad operare sia in entrata, dove avrà il compito di trovare i profili giusti per il rafforzamento della squadra, che in uscita, dove sarà chiamato ad un importante lavoro di smaltimento della Rosa.