De Sanctis in conferenza stampa: "4 o 5 calciatori saranno i nostri obiettivi"

Il ds granata in conferenza stampa a Fiuggi in occasione della presentazione del pipelet francese Benoit Costil

Scritto da Rocco Calenda  | 

Morgan De Sanctis, ds della Salernitana è intervenuto nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto granata il portiere francese Benoit Costil, queste le sue parole;

"Non abbiamo difficoltà. Ci sono i quattro giocatori formati in Italia e poi abbiamo dei giovani che non ingolfano la lista. Se non dovessimo riuscire a fare delle uscite ci saranno delle esclusioni per chi non rientra nel progetto tecnico".

Un commento su Boulaye Dia.
"È un giocatore fortissimo, sta recuperando in maniera oculata dall'intervento di pulizia al menisco. Immaginiamo che possa restare dato che offerte ufficiali non ne sono arrivate. Vogliamo evitare rischi quindi rientrerà solo quando sarà al meglio della condizione. La Salernitana farà degli investimenti, cercando di non cedere i nostri pezzi pregiati. Avremo una squadra forte e completa per raggiungere la salvezza al più presto".

I ruoli in cui interverrà la Salernitana?
"Arriveranno una punta centrale e due centrocampisti poi cercheremo di fare anche altre due operazioni. Avremmo potuto accelerare i tempi per calciatori facilmente raggiungibili ma stiamo puntando su profili giovani di squadre importanti. Stanno cercando di capire se avranno spazio nelle loro squadre, altri invece vogliono capire se ci sono possibilità di club che danno condizioni migliori. Candreva, Vilhena, Dia e Piatek sono arrivati in tempi diversi, ci vuole pazienza. Il mercato poi è dinamico e gli obiettivi possono cambiare di giorno in giorno".

Per le cessioni?.
"Ci sono trattative in stato avanzato per Simy all'Adana e per Mantovani alla Ternana. Anche Valencia è molto vicino a lasciare la Salernitana. Lo voglio ringraziare per la professionalità. Per Mazzocchi e Lassana Coulibaly non ho ricevuto offerte, non pensiamo di rinunciare a loro perchè sono parte integrante del progetto".

Su Martegani?
"Stiamo parlando col San Lorenzo. La questione del passaporto centra fino a un certo punto. Crediamo nel calciatore e speriamo di prenderlo ma ho anche delle alternative. Ci interessa Santos, il Chelsea ha fatto un investimento importante e ha deciso che farà parte della prima squadra. Difficile al momento che possa arrivare".