Colantuono: "Rispettiamo lo Spezia, ma domani abbiamo bisogno urgentemente dei tre punti"

Scritto da Ettore Aulisio  | 

Stefano Colantuono ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa sulla gara di domani contro lo Spezia, lasciando punti di riflessione su molti argomenti, quali nuovi acquisti, obiettivi e mercato. L'allenatore granata è convinto che l'obiettivo salvezza può essere raggiunto, ma prima la Salernitana deve costruire un gruppo unito e chiuso sia con la società sia con la piazza, la quale non ha mai fatto mancare il proprio sostegno. 

Sui nuovi acquisti: "Voglio pensare a questa seconda parte del campionato, accogliamo questi calciatori che sono venuti a dare una mano alla causa. Vediamo domani chi giocherà".

Cosa cambia a livello tattico: "A livello tattico cambia poco, cambiano le caratteristiche dei giocatori. Parlo di chi è arrivato, ma di chi è rimasto. Allo stesso modo. Domani sceglierò, abbiamo un altro allenamento che ci aiuterà sicuramente a capire meglio come comportarci nella gara contro lo Spezia. Domani vedremo se sarà il caso di iniziare con due trequartisti o due attaccanti. Ora ci sono più scelte, hanno recuperato tutti dal covid e siamo tanti. Mi dispiace, ma domani dovrò addirittura mandare qualcuno in tribuna".

Dove è migliorata e in cosa è migliorata la Salernitana, dopo la campagna acquisti: "La Salernitana è cresciuta dal punto di vista numerico, intanto. Ora ci sono più scelte e c'è più competizione all'interno della squadra. La società ha deciso di intervenire a livello numerico, speriamo di non andare incontro ad altro problematiche, legate sia al virus sia agl infortuni. Dobbiamo fare un campionato che prevede grande fretta, abbiamo bisogno di punti e raggiungere gli obiettivi".

"Sono tutti calciatori che si sono allenati, chi verrà chiamato in causa deve approcciare bene alla gara. Ci sono cinque cambi, abbiamo bisogno di tutti. Quindi c'è bisogno di tutti, bisogna stare insieme con la società, con la piazza e con i giocatori. Facciamo blocco comune, crediamoci".

Sulla posizione alla guida tecnica granata: "La società ha capito la situazione in cui io e i ragazzi ci siamo dovuti muovere. Il Presidente è una piacevole scoperta, Walter lo conoscevo già. Mi fa piacere sia stata rinnovata la fiducia. Devo lavorare, devo fare quello che mi spetta: far giocare bene la squadra e portare punti a casa. L'allenatore è la figura che viene messa sempre in discussione, lo so, faccio questo lavoro da tanti anni".

Su Federico Bonazzoli: "Bonazzoli ha caratteristiche abbastanza definite, è un calciatore che ha tante qualità. Parlare dei singoli ora mi sembra riduttivo, Federico rientra nel gruppo di giocatori che ci daranno una mano per conquistare l'obiettivo".

Colantuono apprezza il prossimo avversario, ma l'unico risultato possibile è la vittoria: cola"Lo Spezia è una squadra che nell'ultimo periodo ha fatto molto bene, la dobbiamo rispettare. Noi dobbiamo iniziare a vincere le partite, se vogliamo raggiungere la salvezza è chiaro che contro le squadre vicine a noi, a livello di classifica e di complessivo, dobbiamo iniziare a vincere e a imporre il nostro gioco. Non abbiamo scuse", conclude il mister.