Salernitana, Nicola: "Abbiamo preso gol troppo facilmente in momenti chiave della gara, sono parzialmente soddisfatto del primo tempo"

Scritto da Ettore Aulisio  | 

Al termine del match tra Salernitana e Juventus, l'allenatore bianconero, Massimiliano Allegri, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa. Ecco i temi trattati.

Sulla gara: "Io sono parzialmente soddisfatto del primo tempo. Fino al rigore stavamo producendo gioco nonostante il valore dell'avversario. Abbiamo preso gol nei momenti chiave della partita, la scelta del secondo tempo è stata dettata dal fatto di voler fare qualcosa di più. Nel primo tempo abbiamo tenuto bene il campo, tolte ovviamente le occasioni in cui abbiamo preso gol".

Su Dia e sulla squadra: "La posizione di Dia è una posizione di ripartenza. A Lecce lo ha fatto molto bene, stasera ha incontrato avversari difficili come con il Napoli, anche se con gli azzurri è stata la prima volta che il calciatore ha interpretato quel gioco. Quando incontri queste squadre una prontezza maggiore la devi avere. Dia ha questa qualità di fare il sacrificio della squadra. Ha fatto la sua partita, così come l'hanno fatta i suoi compagni".

Sulla gara contro la Juventus: "La reazione della Salernitana c'è stata accettando con tre difensore il controllo dei loro attaccanti. Poi volevamo creare il presupposto di avere uomo contro uomo sulle corsie laterali. Questo poi è cambiato mettendo due mezze ali che avevano il compito di partecipare alla fase offensiva. Non abbiamo sbagliato atteggiamento ma abbiamo preso gol con troppa facilità. Diventa difficile poi quando hai davanti una squadra contro la Juventus".

Sulla gara di Verona e Nicolussi e Bohinen: "Nicolussi è un calciatore estremamente interessante. Oggi è stato nella condizione di sbagliare qualcosa. Questo è anche un problema della cultura sportiva italiana, poi ci lamentiamo che i calciatori giovani non giocano. Nicolussi non esclude Bohinen. La partita che andremo a fare lunedì è una gara estremamente importante. Noi pensiamo sempre di poter far bene e fare punti, poi è chiaro che riconosciamo sempre i valori degli avversari".

Sul centrocampo: "Lassana ha risorse e capacità per essere sempre determinante. Ci sono partite brillanti e partite che non vanno bene, stiamo cercando di far crescere anche a livello di prestazione Crnigoj ma lo stesso Kastanos. Bohinen stiamo cercando di metterlo e di considerarlo sia da subentrante sia da titolare. Sono soddisfatto del mio centrocampo".