Domenica un tuffo nel passato all'Arechi: tornano due protagonisti della salvezza

Scritto da Alessio Esposito  | 

Il momento in casa granata è delicato: a partire dal secondo tempo della partita contro la Juventus, infatti, la Salernitana ha avuto un'involuzione negativa che l'ha portata prima a farsi rimontare dai bianconeri (col caso Bonucci-Candreva che ha evitato una possibile sconfitta, dopo un primo tempo dominato dai granata), ed in seguito a perdere le due successive gare (lo scontro diretto in casa contro il Lecce e la debacle clamorosa di Sassuolo). Sconfitte che hanno fatto traballare la panchina di Davide Nicola, il cui destino sembra ormai dipenda non solo dal risultato della partita contro il Verona di domenica, ma anche dall'atteggiamento (sia dei calciatori che tattico) che il Presidente Iervolino ha dichiarato di voler vedere diverso: 225 minuti giocati male non sono sufficienti per mandare all'aria tutto il buon lavoro fatto fino ad ora, ma la partita di domenica contro gli scaligeri potrebbe risultare fatale per Mister Nicola se non dovesse andare come tutti i tifosi granata sperano. Tifosi granata che domenica riabbraccieranno due protagonisti indiscussi della salvezza miracolosa della passata stagione: stiamo parlando, ovviamente, di Simone Verdi, autore di 5 gol in 15 presenze in maglia granata (la straordinaria doppietta su punizione contro lo Spezia e quelli decisivi contro Udinese, Venezia e Cagliari) e soprattuto di Milan Djuric, autore di 29 gol in 129 presenze con la maglia granata, di cui è stato anche degno capitano. Due giocatori che sono certamente rimasti nei cuori di tutti i tifosi granata, che sicuramente augureranno loro tutte le migliori fortune sportive...a partire, però, da lunedì.