Contro il Sassuolo ultima spiaggia, tutti con i granata (o quasi)

L'importante sfida del dentro/fuori la massima serie ancora mette in risalto vecchi urlatori

Scritto da Rocco Calenda  | 

“Dobbiamo assolutamente cercare di vincere questa importantissima gara contro il Sassuolo in casa, altrimenti è giusto pensare alla prossima stagione”, parole del Ds Walter Sabatini che, intervenuto nella trasmissione speciale Assist di sabato scorso ha sottolineato che ancora ce una piccola speranza di salvezza, ma ovviamente tutta concentrata sulla vittoria contro il Sassuolo sabato prossimo all'Arechi.

Naturalmente il Ds Sabatini ha chiesto giustamente, l'apporto di tutti,Tifosi, giornalisti, Media ed opinionisti, ma vi è ancora tra di noi qualche “vedova inconsolabile” ancorata alla vecchia gestione, che non riesce a capacitarsi della perdita degli alimenti e soprattutto di news di prima mano gentilmente passate dal solito amico.

Purtroppo questo danneggia l'ambiente soprattutto tende a voler destabilizzare una società che in appena due mesi ha rivoluzionato il modo di concepire il calcio a Salerno, una società aperta al dialogo con tutti, disponibile ai suggerimenti (ottima l'iniziativa degli abbonamenti “Fino alla Fine”), che avrà sicuramente tanto ancora da lavorare questo si, ma dopo tanto buio che neanche il KGB della vecchia URSS era capace di tanto, finalmente si rivede la luce in fondo al tunnel.

Ma gli attacchi più beceri arrivano dal nord dove una “giornalista” (sic) di una emittente nazionale sportiva si permette di dire che Iervolino ha sbagliato ha portare Sabatini e che era meglio tenersi Fabiani, evidentemente difficile da digerire da chi dall'altra parte dei monti non compare neanche a livello nazionale.

Concludo esortando tutti ad essere vicini a questa società, la nostra salvezza l'abbiamo ottenuta alle 23 e 58 del 31 Dicembre 2021, dovesse andare male (tocchiamo ferro), sono sicuro e certo che la programmazione per un futuro roseo per i granata sia già all'orizzonte.