Un punto ampiamente prevedibile. Ed ora?

Scritto da Pasquale Iuzzolino  | 

S'è arrivati, purtroppo, ad un punto ampiamente prevedibile, tra una squadra costruita male ed in fretta, una situazione societaria che desta molte preoccupazioni, e diciamolo, forse anche un po' di sfortuna sul cammino dei granata. Ma il problema, è risaputo, non sono i giocatori: loro sono stati messi lì, e gran parte di loro non possono disputare la massima serie. Prendersela con loro va bene fino ad un certo punto, perchè si sa chi sono i responsabili di questo scempio: la FIGC in primis, che ha permesso a Lotito di avere due proprietà da luglio 2011, ed in secundis lo stesso Claudio Lotito, che piuttosto che vendere ha tentennato più volte per poi far coincidere tutto nel famigerato trust. I risultati sportivi altro non sono che i risultati di un'estate passata a sperare, di un'estate passata ad un tira e molla vergognoso. I responsabili li abbiamo identificati, così come chi ne pagherà le conseguenze: i tifosi. Coloro che erano presenti a Genova in Coppa Italia, a Firenze, Milano, Roma, Venezia e che saranno anche ad Udine. I tifosi purtroppo pagano le conseguenze di questa battaglia, e meriterebbero di essere tutelati.