Il messaggio del Presidente: "Auguri a tutti. Noi siamo più di una squadra di calcio"

Scritto da Alessio Esposito  | 

"Cari amici, 
tanti auguri di un grande 2023 a tutti voi che possa spazzare via le tante annosità che abbiamo dovuto superare e portarci tanta salute,pace e gioia di vivere.
Ripercorrendo questo 2022  non posso che definirlo stupendo e sorprendente perché  pieno di novità per me e la mia famiglia : abbiamo cambiato città’, sono diventato editore del magazine L’Espresso, il  più prestigioso ed autorevole d’Italia e del gruppo BFC, con cui stiamo portando avanti una rivoluzione di  culturale ispirata al  modello Eduinfotaiment  per rendere l’editoria più contemporanea ed in linea con i linguaggi ed i fabbisogni dei giovani.
Il 31 dicembre è soprattutto  l’anniversario del primo anno da Presidente della Salernitana, un anno straordinario in cui ho vissuto le più belle emozioni della mia vita, un anno di coraggio e di passione, un anno in cui sempre più sento la convinzione che il calcio sia uno strumento di unione e di trasmissione dei valori più alti della società.
E poi un anno che ha accresciuto in me la consapevolezza di aver fatto la cosa giusta ad investire nella Salernitana perché ha la tifoseria più bella d’Italia e perché Salerno è la città ideale per realizzare una Sport City moderna ed innovativa.
Tante cose abbiamo fatto e molte altre sono in itinere, lma la cosa di cui più vado fiero è che stiamo lasciando un segno nel modo di fare e vivere il calcio, portando in sicurezza le famiglie allo stadio, regalando ad ogni partita un’ esperienza unica, progettando con professionalità il futuro, investendo sulle Academy e sui giovani, andando nelle scuole, portando avanti i sani valori della sportività, della sana competizione e della legalità, dialogando con le istituzioni in modo costruttivo per realizzare le opere  infrastrutturali, avvicinando nuovi tifosi al calcio, prodigandoci per il sociale, stando vicino ai deboli e agli emarginati, valorizzando gli uomini che lottano in campo ma rendendo protagonisti anche gli uomini che lavorano fuori al rettangolo di gioco, portando avanti un fair play trasversale, facendo della Salernitana una cenerentola del calcio italiano.
Abbiamo fatto piangere, arrabbiare, urlare ed infine impazzire di gioia  i nostri tifosi e forse anche quelli delle altre squadre, abbiamo sorpreso tutti e continueremo a farlo perché qui c’è il sangue vivo, passionale e furibondo del macte animo.
Un grazie di cuore a tutti i protagonisti di questa storia straordinaria partendo dai tifosi, a tutti i giocatori veri eroi di questo miracolo, al mister Davide Nicola, al mister Stefano Colantuono, al nostro AD Maurizio Milan,
al primo cittadino Vincenzo Napoli ed a tutti i politici locali, un grazie al Signor Prefetto Francesco Russo al Signor Questore Giancarlo Conticchio e all’Arcivescovo Monsignor Andrea Bellandi, al nostro segretario generale Massimiliano Di Brogni,al Cfo Luigi Aiudi, alla nostra responsabile alla comunicazione Mara Andria, al team manager Sasà Avallone, ai nostri collaboratori ed al direttore sportivo Morgan De Sanctis ed infine a tutti coloro che hanno sperato e creduto nella società e nel progetto Salernitana. Un grazie anche a tutti i presidenti passati che hanno contribuito a creare questa squadra ormai leggendaria, al Direttore Walter Sabatini che ha contribuito in modo fondamentale alla salvezza del
Miracolo, agli ex dirigenti e tutti ex calciatori.
Questa squadra va custodita con amore perché è vostra, della città di Salerno, e ve la meritata.
Avanti tutta !
Noi siamo la Salernitana,molto più di una squadra di calcio".