Porte girevoli in attacco... se parte Bonazzoli. La Lazio ci spera, ma...

L'ex doriano in partenza. La Lazio dell'ex Lotito ci ha fatto il pensiero, ma l'indice di liquidità frena il discorso sul nascere

Porte girevoli in attacco per la Salernitana? Probabile

Di certo il direttore sportivo della formazione capeggiata da patron Danilo Iervolino, non farà i salti mortali per privarsi di uno tra Federico Bonazzoli e Valencia

Considerando Piatek e Dia incedibili, restano sul podio quali candidati per un eventuale trasferimento a Gennaio, l'ex doriano, l'attaccante cileno e Botheim, ma la prioprità da parte del diesse De Sanctis non è effettuare movimeti nel reparto avanzato che, invero, è sempre stato quello meglio assemblato della formazione a disposizione di mister Nicola.

La Lazio dell'ex patron Lotito, invero, ci ha fatto un pensierino su Bonazzoli che la Salernitana valuta cinque milioni di euro: l'indice di liquidità frena la società biancoceleste che potrebbe ingaggiare l'attaccante in prestito con obbligo di riscatto già fissato a fine stagione

Solo in tal caso la Salernitana intervverà per sostituire il calciatore artefice, nella passata, stagione di goal salvezza fondamentali.

Ebbene, Morgan De Sanctis, che ha ricevuto da Nicola una precisa direttiva da seguire (rivolgersi a Verona per riportare Djuric a Salerno), ha in mente l'attaccante 31enne Andy Delort del Nizza, formazione con cui il presidente Iervolino ha già imbastito ottimi rapporti nel corso della campagna trasferimenti estiva (e non solo per l'arrivo di Daniliuc all'ombra dell'Arechi). L'ultima sua tripletta, siglata lo scorso 21 Maggio, consenti alla formazione francese di qualificarsi alla Conference League. Sulla punta c'è molta concorrenza, anche in Italia, da parte, soprattutto, della Fiorentina.

Il diesse, dunque, sarebbe alla ricerca di una prima punta con caratteristiche strutturali diverse da Milan Djuric, purchè il sacrificio di Bonazzoli sia giustificato da una lauta ricompensa in termini economici.

Staremo a vedere...