Salernitana, Nicola: "Daremo il meglio di noi stessi nel corso della stagione"

La Salernitana ha perso la gara dei trentaduesimi di finale di Coppa Italia contro il Parma. I ducali, grazie al risultato di 2-0, hanno vinto la partita con i gol di Camara e Mihaila. Al termine della sfida, l'allenatore dei granata, Davide Nicola, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla partita e sull'attuale situazione della squadra.

"Abbiamo fatto questa partita con l'intenzione di passare il turno, nel primo tempo abbiamo fatto discretamente bene, a tratti con delle manovre troppo leziose, in alcuni punti bisognava trovare la porta. Sono contento dei ragazzi che sono scesi in campo ed è chiaro che il risultato non ci rende contenti. Bohinen ha avuto una botta al collaterale, vedremo con gli accertamenti domani. I ragazzi hanno dato tutto, il Parma è una squadra completa e noi stiamo cercando di lavorare".

"Io non devo chiarire nulla con la società, la mia fiducia è massima. Siamo consapevoli che stiamo cercando di completare questa squadra nel miglior modo possibile. Io lavoro con questi ragazzi e credo in loro, questi calciatori possono migliorare sempre e si può fare meglio con loro. Ovviamente spero di recuperare anche chi è fuori, infatti ha recuperato Gyomber che alla fine ha giocato anche uno scorcio di partita. Sono contento di Valencia, sono fiducioso della sua grinta, Ribery ha fatto la sua ottima parte e Bonazzoli si è allenato praticamente giocando. A me piacciono le difficoltà. Perché? Perché ci permettono di trovare mille soluzioni".

"Io credo che l''ambizioni, in ogni calciatore, sia quella di migliorare costantemente. Lo sapete, ci sono calciatori in cui la Salernitana ha subito bisogno. L'anno scorso abbiamo dovuto fare delle scelte, Kechirda per esempio sta dando il suo contributo e la sua dedizione, di questo sono molto contento e soddisfatto. Quello che ci interessa è trarre il massimo da quello che abbiamo".

"L'intervento del nostro direttore ieri è stato esaustivo su quel che concerne il mercato. Io non posso dire cose diverse da quello che ha detto il mio direttore, sono dinamiche che vanno chiarite tra le parti. Io ho il compito di trarre il massimo dai miei calciatori e creare un ambiente di lavoro idoneo per le loro caratteristiche".

"Ribery ha fatto un ottimo ritiro, dove ha saltato pochi allenamenti. Il suo entusiasmo vale tutto, è chiaro che si tratta di un calciatore che verrà chiamato in causa e rappresenta un punto di riferimento, lo è anche per la personalità che manifesta".

"Io non devo inviare messaggi alla gente. I tifosi devono avere la consapevolezza che daremo il meglio di noi stessi per guadagnarci i tre punti in ogni partita. Io credo in qualcosa in cui gli altri non credono, questo mi riesce bene. Io penso alla partita con la Roma, io ci credo. Bisogna lavorare tanto".

E' intervenuto anche il direttore sportivo dei granata, Morgan De Sanctis, che ha lasciato un messaggio ai tifosi:

"Voglio ringraziare tutti i tifosi che sono venuti ad assistere alla partita, il 7 di agosto. Ringrazio la socità, l'allenatore e i calciatori che hanno onorato la maglia della Salernitana. Noi continueremo a lavorare per far sì che la squadra si presenti al meglio contro la Roma".