"Programma di previsione di spese e criteri decisionali dei Trustee". L'avv.Gentile spiega le modifiche al Trust

Scritto da Ennio Carabelli  | 

Contattato dalla nostra redazione, l'avv. Gian Michele Gentile ha fatto luce in merito al lavoro, già in essere, per apportare quelle modifiche del testo attuale del trust alle richieste imprescindibili formulate dalla Figc per assicurare la terzietà e l'imparzialità dell'amministrazione dei Trustee nel corso della durata dei sei mesi.

"Per quanto riguarda le regole del Truste, loro sostengono che in due non si decide. Bene, è possibile ovviare a tale eccezione disponendo che siano tre o uno oppure nell'ambito dei due si decida chi rispetto all'altro abbia maggiori poteri, senza problemi"

Per quanto attiene la gestione finanziaria e l'autonomia economica da garantire al club, il legale di fiducia di Lotito risponde:"I soci cedenti stanno approntando il programma di previsione per ciò che serva nei sei mesi e per quello che occorrerà disporre

Dobbiamo affinare questi aspetti che secondo la federcalcio non sono ben chiari.

Stiamo già lavorando -continua l'avv. Gentile- per adeguare il trust ed apportare le relative modifiche richieste.

Si tratta di tecnicismi da affinare e su cui stiamo già provvedendo senza alcun tipo di problema".