Salernitana, una presentazione da incorniciare: il ritorno della curva sugli spalti, il giorno di Franck Ribery e immense emozioni

Il ritorno degli Ultras e il "Ribery Day".

Scritto da Ettore Aulisio  | 

Un pomeriggio da ricordare, per gli amanti di questa maglia. I tifosi tornano a sorridere, cantare e ballare a ritmo di cori, musica e caricati, finalmente, da quell'entusiasmo a cui non eravamo abituati da tempo, ormai. Rispondono bene i tifosi, i quali non fanno mancare il proprio amore, il proprio calore anche in un giorno lavorativo, come il lunedì, e un orario per niente comodo, alle 16. Ritornano gli ultras, i gruppi, le bandiere e i fumogeni: "Onorate i nostri colori, saremo sempre con voi", è questo il messaggio che vuole trasmettere la Curva Sud Siberiano ai suoi calciatori. Dunque, passerella finale ringraziando tutti i settori dello stadio e poi, successivamente, sotto il tunnel per rispettare gli orari della conferenza stampa indetta dal club granata. 

Permetteteci, di notificare l'arrivo, dopo qualche giorno di trattativa, di Franck Ribery. L'asso francese era atteso da tutti ed è stato accolto da un boato. Non ha bisogno di presentazioni il nuovo numero sette della Salernitana che prende la palla al centro del campo, palleggia e scaraventa due palloni in tribuna, raccolti da due tifosi, naturalmente. Tempo anche di ringraziare la piazza e i numerosi messaggi ricevuti in questi giorni in direct su Instagram.