Salernitana, sorride solo il botteghino con 1,5 di incasso e messaggio agli acquirenti: granata in A miniera d’oro

Salernitana sempre più ultima in classifica. Dopo il ko interno contro la Juventus sono ben 11 le sconfitte nelle prime 15 giornate di Campionato. Un ruolino di marcia disastroso della squadra granata ed in gran parte annunciato, se pensiamo alla querelle societaria in atto ed al contestuale allestimento di una rosa palesemente inadeguata a disputare anche solo un campionato dignitoso nella massima serie.

Sia chiaro la colpa non va assolutamente ascritta ai calciatori i quali non mancano mai di impegnarsi in campo gettando il cuore oltre l’ostacolo cercando di limitare al minimo le differenze e le profonde lacune tecniche con gli avversari. Sono loro stessi infelici di questa situazione in quanto i primi a subire in campo le mortificazioni e le “magre” figure raccolte fino a questo momento in quasi tutti i campi di Serie A.

Ma se da un punto di vista tecnico la squadra sprofonda sempre più negli abissi di una classifica impietosa, fanno da contraltare i tifosi della Salernitana che hanno dimostrato, ancora una volta se ce ne fosse bisogno, che la classifica del tifo è inversamente proporzionale  a quella della squadra.

19.500 i tifosi presenti ieri all’Arechi, grande spettacolo sugli spalti e grandi sorrisi ai botteghini. Infatti con circa 1,5 milioni di incasso nella sola partita di ieri, la Salernitana in Serie A si dimostra una vera e propria miniera d’oro in un periodo dove assistiamo contestualmente negli altri stadi a una emorragia inarrestabile di spettatori.

Un dato che dovrà far riflettere ancor di più gli investitori che hanno manifestato la volontà di acquisire la società granata. Gli imprenditori dovranno riflettere in particolar modo che nonostante le evidenti difficoltà tecniche oggettive, attuando un piccolo sforzo economico in piú unito ad una programmazione seria, si potrebbe di fatto mettere le mani su una vera e propria miniera d’oro.

Ma probabilmente questo grande potenziale é già risaputo da coloro che hanno mostrato le manifestazioni d’interesse, così come è ampiamente risaputo, ancor di più, dai precedenti proprietari…..