Primo tempo nel segno di Capezzi, la Salernitana è in vantaggio sul Lecce

Scritto da Antonio Calenda  | 

Dimenticare Brescia, riscattare il ko e riprendere la marcia in graduatoria. In uno scontro al vertice allo stadio Arechi. La Salernitana di Fabrizio Castori ospita il Lecce, privato di Eugenio Corini in panchina causa Covid. I granata e i salentini, nella racchiusa zona d'alta classifica, sono distanti soltanto tre punti: Tutino e compagni possono prendere ulteriormente il largo, gli ospiti potrebbero agganciare gli avversari con il bottino pieno.

Sorprese di formazioni, nello scacchiere di riferimento, per il trainer di San Severino Marche. Ritorna Mantovani dal primo minuto dopo l'esclusione del Rigamonti, la seconda novità è la titolarità di Gondo al posto di Djuric. Spazio anche per Lopez dall'inizio, Capezzi si prende la maglia dal 1' e sostituisce lo squalificato Di Tacchio. Riposa, invece, Kupisz. Giallorossi che sfoggiano l'abito migliore, con Lucioni e Meccariello a guidare il reparto arretrato e Tachtsidis in cabina di regia. In avanti, Mancosu supporta l'ex Coda e Pettinari.

Fasi di studio ad avvio partita per le due squadre con ritmi bloccati e fisicità sul manto erboso. I pugliesi provano a mantenere in mano il possesso della sfida e al 10' si rendono pericolosi con Lucioni, Belec è pronto nell'intervento. Sul ribaltamento di fronte, il Cavalluccio passa in vantaggio con Capezzi. Rinvio del portiere sloveno, Tutino difende e affida il pallone ad Anderson: imbucata dell'italo-brasiliano per il centrocampista che insacca alle spalle di Gabriel. Al 17' il Lecce cerca di scuotersi e reagire, una punizione da posizione interessante calciata da Tachtsidis termina sul fondo.

Ci riprovano poco più tardi i salentini con Adjapong, il mancino - deviato - si spegne in Curva. Dagli sviluppi di un corner, Lucioni è ancora insidioso sul traversone. Salernitana che stravolge lo spartito con una ripartenza che si concretizza con il tiro impreciso di Anderson. Passata la mezz'ora e con opportunità tutt'altro che nitide, il Lecce si fa vedere con le giocate personali dei singoli. Pettinari addomestica la sfera e libera il mancino dal limite dell'area: Belec si allunga e para. Tenta, poco più tardi, anche Mancosu: il duello è vinto dall'estremo difensore granata.

Nel finale di frazione una conclusione di Coda e un cross di Henderson spaventano la difesa di Castori. Alla fine dei primi 45' è 1-0 Salernitana nel segno di Capezzi.

Il tabellino del match

Salernitana (3-5-2): Belec; Aya, Gyombér, Mantovani; Casasola, Capezzi, Dziczek, Anderson, Lopez; Tutino, Gondo. A disp: Adamonis, Djuric, Schiavone, Cicerelli, Iannoni, Kupisz, Barone, Bogdan, Giannetti, Veseli, Antonucci, Baraye. All: Castori.

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Henderson, Tachtsidis, Listkowski; Mancosu; Pettinari, Coda. A disp: Bleve, Zuta, Paganini, Rossettini, Stepinski, Monterisi, Majer, Falco, Vigorito, Björkengren, Maselli. All: Lanna.

Arbitro: Chiffi di Padova

Marcatori: 11' Capezzi (S)

Ammoniti: Dziczek (S), Coda (L), Djuric (S) dalla panchina