Serie b, -6 al termine del campionato. La lotta verso la massima serie

Scritto da Matteo Oliviero  | 

Mancano sei gare al termine del campionato di serie b e la classifica al momento sembra tutt'altro che scritta. Le uniche compagini che appaiono vicine ad un verdetto sembrano essere l'Entella, ultimo a 22 punti, ben 9 lunghezze dalla zona play-out e l'Empoli, in testa con 59 punti ma con ben due gare da recuperare.
La Salernitana, dopo la vittoria sul Frosinone, ha scavalcato il Monza, reduce dal pareggio contro il Pescara, e si è rilanciata nella corsa verso il secondo posto. Lo stato di forma della squadra fa ben sperare, e gli striscioni apparsi negli ultimi giorni al Mary Rosy come all'Arechi fanno capire che i tifosi "ci credono ancora".
Il cammino da qui alla fine del campionato vedrà i granata di scena a Chiavari, contro un'Entella ultimo ma non per questo arrendevole. La squadra ligure infatti nelle ultime 5 gare ha raccimolato 2 punti fermando sul pareggio prima la Spal e poi il Monza.
Dopo sarà la volta di Venezia prima e Monza poi, entrambe tra le mura amiche, la trasferta a Pordenone, alla penultima la sfida casalinga contro un Empoli che potrebbe aver raggiunto la promozione prima di chiudere il campionato in trasferta a Pescara.
La capolista Empoli, con due gare da recuperare contro Cremonese e Chievo affronterà la trasferta di Reggio Emilia, il Brescia in casa, l'Ascoli in trasferta, il Cosenza in casa, la trasferta all'Arechi per chiudere il campionato in casa contro il Lecce.
Il Lecce affronterà in casa la Spal, poi trasferta a Vicenza, il Cittadella in casa, la trasferta a Monza, la Reggina in casa eper chiudere il campionato ad Empoli.
Il Monza sarà di scena ad Ascoli, reduce dalla vittoria contro il Vicenza e alla ricerca di punti salvezza, giocherà poi in casa contro la Cremonese, poi contro la Salernitana all'Arechi, Lecce in casa, Cosenza in trasferta per chiudere contro il Brescia tra le mura amiche.
Il Venezia, reduce dalla sconfitta in casa contro la Reggina e dal pareggio contro la Spal, dovrà affrontare Salernitana, Pisa e Cittadella in trasferta e Cosenza, Chievo e Pordenone in casa.
La Spal, reduce da due pareggi contro Venezia e Chievo affronterà invece Lecce, Brescia e Reggiana fuori casa e Ascoli, Frosinone e Cremonese in casa.
Questo campionato ci ha fin dall'inizio chiarito che nessun risultato appare scritto, nulla è scontato, anzi, è chiaro che anche le formazioni più attrezzate possono avere enormi difficoltà contro le cosiddette "piccole", quindi ogni previsione sulla classifica finale, a 6 gare dal termine, sarebbe fin troppo azzardata. Ciò che è vero è che la Salernitana ha dimostrato, fin dall'inizio del campionato, che ha le carte in regola per provare a far qualcosa di importante, qualcosa che la tifoseria e la città, meritano senza alcun dubbio.